20 ottobre 2011

PIZZA FUNGHI, SPECK E RICOTTA SALATA AFFUMICATA

Qualche giorno fa a casa avevano voglia di pizza, ma di mozzarelle in casa non c'era neanche l'ombra e non mi andava di uscire, o meglio, era troppo tardi. Allora, tanto pre cambiare ho cercato di arrangiarmi con quello che avevo a disposizione. Il problema era trovare un formaggio per condire la pizza che non fossero le sottilette, perchè quelle proprio non mi andavano. Ed ecco che dal frigo vedo spuntare il pacchetto sottovuoto della ricotta salata affumicata che mi sono portata quest'estate dalla montagna. A questo punto era deciso: era quello il formaggio che mi serviva!



INGREDIENTI:
  • 500 g di farina (io ho usato la farina milleusi dei Molini PIvetti)
  • 350 g di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 2 cucchiai di olio
  • un po' di passata di pomodoro
  • qualche fungo champignon tagliato a fettine
  • 100 g di speck a bastancini
  • un po' di ricotta salata affumicata grattugiata

PREPARAZIONE:

Impastare in una ciotola la farina con l'acqua tiepida, il lievito e il sale, facendo attenzione a non aggiungere l'acqua tutta insieme, ma un po' alla volta, perchè potrebbe anche non essere necessaria, dipende anche dalla giornata oltre che dalla farina. L'impasto alla fine deve risultare molto morbido e colloso. Far lievitare in luogo caldo fino al raddoppio del volume. Ungere una teglia grande, io ho usato una teglia rettangolare grande quanto l'interno del forno, con i 2 cucchiai di olio, versarvi la pasta lievitata e con le mani unte di olio stenderla fino a coprire tutto il fondo della teglia. Condirla con abbondante passata di pomodoro, distribuire i funghi tagliati a fettine non troppo sottili su tutta la superficie, aggiungere i bastoncini di speck spargendoli tra i funghi e infine fare una abbondante spolverata di ricotta salata affumicata. Se lo ritene necessario salate leggermente la superficie della pizza e infornate a 250° per 15 - 20 minuti. Prima si sfornarla controllate il fondo della focaccia sollevandola con una paletta di legno per controllare che sia cotta.

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...