8 febbraio 2012

BRASATO AL NEGROAMARO

Se diciamo brasato, diciamo vino rosso! Solitamente si associa subito il brasato al barolo, io ho preferito un vino della mia zona, il negroamaro, un rosso forte e dal sapore deciso. Il risultato è stato di tutto riguardo. Non vedo perchè debba esserci un qualche  obbligo ad usare obbligatoriamente un tipo di vino e non un altro. Io sono convinta che basti usare prodotti di qualità per avere piatti di qualità.


INGREDIENTI:
  • 1,5 kg di carne di vitello in un pezzo unico (io ho usato il lacerto che non è quello solito per il brasato, ma mi ha soddisfatto molto bene)
  • 1 bottiglia di vino negroamaro
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 rametto di salvia
  • 3 foglie di alloro
  • 1 stecca di cannella
  • 3 o 4 chiodi di garofano
  • sale q.b.
  • 4 0 5 cucchiai di olio evo

PREPARAZIONE:

Legare la carne molto stretta, metterla in una ciotola, aggiungere tutti gli ingredienti tranne sale e olio e lasciare marinare in frigo per almeno 12 ore. Io di solito lo preparo la sera per cuocerlo la mattina dopo. Trascorso il tempo della marinatura, scolare il pezzo di carne, asciugarlo con della carta da cucina, mettere l'olio in una casseruola grande a sufficienza a contenere il pezzo di carne, sigillarlo bene facendolo rosolare da tutti i lati, aggiungere il liquido di marinatura filtrato e poi solo la carota il sedano e la cipolla e far cuocere lentamente a fuoco basso almeno per 2 ore rigirando il pezzo di carne di tanto in tanto.
Dopo le due ore di cottura, togliere dal fuoco, scolare il pezzo di carne e farlo raffreddare bene. Intanto frullare il fondo di cottura con tutte le verdure e se necessario addensarlo con un pezzetto di burro Marnier, ovvero del burro lavorato a freddo con della farina. Tagliare la carne a fettine non troppo sottili e servire molto caldo nappato con il fondo di cottura.

16 commenti:

  1. Buono, buono, buono... adoro i brasati!

    RispondiElimina
  2. Da Piemontese ti assolvo !!
    con il prezzo che ha un buon Barolo penso che ogni alternativa di un vino di qualità sia la scelta giusta !.. e poi del territorio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io cerco sempre di usare, per quanto possibile, prodotti del mio territorio. Tu parli di prezzi alti, è vero, ma se si vuole la qualità non bisogna risparmiarsi!

      Elimina
  3. questo è senza dubbio il mio piatto....Negroamaro perfetto! Copio e ripropongo a occhi chiusi...grazie

    RispondiElimina
  4. Ti mando a cena la talpa, con me ha poche speranze! Sarebbe la sua gioia un piatto così ^_^

    RispondiElimina
  5. Un arrosto davvero ottimo! Un bacione

    RispondiElimina
  6. che specialitàààààààààà.......qualche fettina per cena?ciaooooooo

    RispondiElimina
  7. Che buono.. e ottimo vino il negroamaro

    RispondiElimina
  8. Anche a me piace un sacco il brasato.......

    RispondiElimina
  9. buono il vino buono il brasato... non solo il barolo si presta anche se il più famoso ... bravissima!!!

    RispondiElimina
  10. Ma che buono il brasato *__* col negroamaro poi!!! Superba questa ricetta! Complimenti :-D

    RispondiElimina
  11. Ma che bello...solo a guardarlo mi viene l'acquolina! Buona serata!

    RispondiElimina
  12. mi inchino, un piatto da re! il Negroamaro è un vanto non solo della Puglia ma di tutta L'Italia vinicola!

    RispondiElimina
  13. bonooooo anche io l'ho fatto recentemente non con il barolo. posterò anche io! bacione

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...