1 febbraio 2012

PANE ARABO (o almeno dalle mie parti lo chiamano così)

Questo panino bianco, perchè in realtà è un panino, mi ha sempre attirato molto. Non è un pane condito, ma si presta benissimo a tantissimi utilizzi dolci o salati oppure semplicemente ad essere mangiato così, da solo. Da tanto volevo provare a farlo, ma mi chiedevo come fosse possibile ottenere un pane ben cotto che restasse bianco, un pane ben lievitato, ma che rimanesse basso. Mi sono decisa è ho provato...


INGREDIENTI:

  • 500 g di farina 0
  • 280 g di acqua circa
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 cubetto di lievito di birra (circa 12 g)
      i panini prima della cottura

PREPARAZIONE:

Disporre la farina a fontana sulla spianatoia, sbriciolare il lievito al centro della fontana dove si sarà scavata una buchetta, mettere il sale sul lato esterno della fontana e lo zucchero sul lievito. Iniziare ad impastare aggiungendo l'acqua tiepida e continuare a lavorare per almeno 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio. Mentre impastate cercate di tenerlo fermo con una mano e di allungarlo con l'altra chiusa a pugno, quasi a formare un rettangolo, poi riarrotolarla su se stessa partendo dall'alto verso in basso, girarla nell'altro verso e continuare così per un po'. Se non fate questo movimento, vi garantisco che il risultato finale del pane non sarà buono. Dopo circa 15 minuti in totale, mettere l'impasto in una ciotola, chiuderla e far lievitare fino al raddoppio. Riprendere l'impasto, versarlo sulla spianatoia infarinata e ricavarne 7 o 8 palline che andrete a rimboccare sui lati verso il basso fino a formare delle palline abbastanza tonde. Prendetene una alla volta e schiacciatela delicatamente con il palmo della mano e poi prendendola tra le dita continuate a schiacciarla partendo dal centro verso l'esterno fino ad ottenere una forma vagamente rettangolare dagli angoli arrotondati. Mettere i panini così ottenuti in una teglia antiaderente ben distanti tra loro e far lievitare al caldo ancora per 1 ora. Cuocere in forno a 250° per 10 minuti e poi altri 20 minuti circa a 200° . Controllate visivamente, non si devono neppure dorare.

17 commenti:

  1. Che buono il pane arabo... il tuo stupendo

    RispondiElimina
  2. davvero splendido..avevi ragione bacio e buona notte simmy

    RispondiElimina
  3. mmmm quanto mi piace il pane araboooo :))) sai cosa sto facendo ora ora? la marmelllatona di arance.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' tardino per la marmellata! Spero che tu non muoia dal sonno come me la sera!

      Elimina
  4. Troppo interessante questo pane, bravissima Ale!!!

    RispondiElimina
  5. questo è perfetto per il kebab, lo adoro

    RispondiElimina
  6. dalle tue parti lo chiamate... io lo mangio tutto XDXD bellissimo ti è venuto una favola!!!

    RispondiElimina
  7. Lo adoro e ti è venuto una meraviglia. Devo provarci :)

    RispondiElimina
  8. che buono lo voglio provare lo mangiavo sempre in Romagna!

    RispondiElimina
  9. anche da me lo chiamano cosi', buono!

    RispondiElimina
  10. Al pane non dico mai di no...se poi è anche molto morbidoso ancora meglio....bacini

    RispondiElimina
  11. ottimo pane,di solito lo mangio nelle paninoteche ,ma grazie alla tua ricetta potrò provare a prepararlo.....

    RispondiElimina
  12. che delizia questo pane!

    RispondiElimina
  13. Uguale a quello che ho mangiato sabato con il kebab !1

    RispondiElimina
  14. E' perfetto!!! :D Lo rifarò!!! Brava ;)

    RispondiElimina
  15. wooooooooooow che delizia! complimenti, un bacio :)
    ps: ho realizzato un nuovo concorso "Fashion Food": in premio 100 euro di shopping! Ti aspetto :)

    RispondiElimina
  16. Spettacolari, a me piace molto il pane arabo...segno la ricetta...un abbraccio, un buon week end SILVIA

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...