21 febbraio 2012

PANZEROTTI

Oggi è martedì grasso e per tradizione dalle mie parti si fanno questi panzerotti per cena.



INGREDIENTI:
(per la pasta)
  • 1 kg di farina 00
  • 1 cucchiaio di strutto o burro
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 2 cucchiai di sale fino
  • 1 panetto di lievito di birra
  • 400 ml circa di acqua tiepida
(per il ripieno classico)
  • 1 kg di mozzarelle a treccine o nodini e non fiordilatte perchè hanno più latte che sgronda
  • 1 barattolo di pomodoro a cubetti
  • 100 g di formaggio grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio di semi di arachidi o di girasole per friggere

PREPARAZIONE:

Impastare tutti gli ingredienti insieme, facendo attenzione che il lievito non venga a contatto diretto col sale, perchè la llievitazione risulterebbe rallentata, fino ad ottenere un impasto morbido e asciutto. Far lievitare al caldo almeno finchè il volume non risulti raddoppiato. Si possono fare le palline prima e poi farle lievitare oppure si puo lasciare l'impasto tutto intero e poi fare le palline.
Intanto che la pasta lievita, tagliare a dadini le mozzarelle, metterle in un colabrodo appoggiato su un bicchiere in modo da far sgocciolare tutto il liquido in eccesso, aggiungere il pomodoro a cubetti, il formaggio, il sale e il pepe. Mescolare bene e lasciar sgocciolare bene.
Appena la pasta è lievitata, stendere le palline possibilmente senza l'aiuto della farina fino ad uno spessore di circa 3 mm e un diametro di 15 cm, mettere un cucchiaio circa di ripieno al centro della pallina, ripiegare a metà la pasta e sigillare i bordi molto bene stando attenti a fare uscire tutta l'aria, altrimenti durante la frittura si gonfieranno fino a scoppiare. Friggere in olio caldo fino a che sono dorati e quindi metterli su carta assorbente.
Questo che ho apppena descritto è il ripieno classico dei panzerotti. Si possono fare anche ripieni di pomodoro e ricotta forte, un tipo di ricotta fermentata e piccante tipica pugliese, oppure con carne macinata con uova e parmigiano, oppure con la cipolla, con le rape stufate. Questo secondo quanto si usa da noi, ma con la fantasia potete mettere quello cher più vi piace. Io in quelli con pomodoro e mozzarella aggiungo un po' di pasta di peperoncino, mio marito un po' di gorgonzola, sempre prima di chiuderli e friggerli...

25 commenti:

  1. Favolosi!!! ti seguo anche su FB
    complimenti per la tua intervista e per il tuo blog che trovo sobrio
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Quanto sono buoni i panzerotti!Anch'io li faccio così, ottimi anche di cipolla e ricotta forte!Da pugliese posso dirti che ti sono venuti una meraviglia, brava!Ciao

    RispondiElimina
  3. gnammmmmmmmmmmmmmmmmm ^^

    RispondiElimina
  4. Spettacolari...un paio li mangerei anche subito!

    RispondiElimina
  5. Mia cara se usi la ricotta forte non potevi che essere pugliese doc! A me ne hanno regalata un barattolino quest'estate e la stiamo centellinando, è davvero "forte"!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. sono troppo buoni i panzerotti fritti............

    RispondiElimina
  7. Sarebbe anche l'ora giusta... :)

    RispondiElimina
  8. ma quanto adoroooo i panzerotti! gnam gnam

    RispondiElimina
  9. ...è ora di pranzo...io passerei..ma adesso siamo di magro =(

    RispondiElimina
  10. buonissimi,fra poco divento anche io un panzarotto......mamma mia impazzisco quando vedo queste ricettine.....

    RispondiElimina
  11. mamma mia a quest'ora????...ne gradirei un paio per merenda....a casa non me li fanno fare...uffff

    RispondiElimina
  12. ah, come mi piacerebbe provare a preparare i panzerotti! sono deliziosi!! bravissima!

    RispondiElimina
  13. Che buoni...da quanto tempo è che non li mangio :( mi ricordo mia nonna li faceva come i tuoi o con le cipolle...
    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto buoni anche quelli con le cipolle...il ripieno è lo stesso del calzone di cipolla!

      Elimina
  14. non sono un amante per il fritto ma i panzerotti sono una perdizione per me! Bacio

    RispondiElimina
  15. Grazia Vacca18:10

    sono nata da genitori pugliesi e sono cresciuta mangiando e da grande apprezzando le ricette pugliesi...purtroppo ho perso i genitori da un po' di tempo....ma i sapori li ho dentro l'anima e nel cuore. Ora da grande vorrei provarea realizzare certe ricette per riappropiarmi dei vecchi sapori...ma non so come fare e mi mancano le ricette.per fortuna ho trovato te e "i panzerotti" la mia mamma ricordo li faceva così almeno e più esattamente ricordo che nell'interno erano queste le cose che trovavo. Ricordo anche le "carteddate" (credo le chiamassero così) e le "scarcelle" che preparavano per Pasqua...Se puoi mi piacerebbe avere le ricette e così avere la possibilità di provarle....Ricordo anche dei biscotti a forma di rombo e con un sapore mi sembra dinocciole...ma non ricordo assolutamente come si chiamavano e forse le nocciole non c'erano... Comunque ti ringrazio per il tempo che avrai perso a leggere..ed io continuerò a seguirti. GRAZIE!!!!!!mi trovi su Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Grazia,
      sul mio blog trovi sia le cartellate che le scarcelle e i rombi che dici credo siano le castagnelle, sono con le mandorle e trovi anche quelle sul blog...se avessi lasciato un indirizzo mail ti avrei mandato i link!

      Elimina
  16. il adoro, ripieni di mozzarella e pomodoro sono la mia passione!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. Li adoro! Mi ci tufferei! Perchè siamo così lontane????

    RispondiElimina
  18. una vita che non li mangio, che voglia !

    RispondiElimina
  19. troppo buoni, ogni occasione è buona per prepararli. Un abbraccio.

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...