16 aprile 2012

SPAGHETTI ALLA CHITARRA CON ZUCCA E ASPARAGI

Dal giorno che ho comprato la chitarra per fare gli spaghetti non ho visto l'ora di provarla. Ho deciso di aspettare il fine settimana, perchè ero convinta che ci volesse molto tempo per fare i fatidici spaghetti alla chitarra e invece, con mia somma sorpresa, ho fatto prestissimo! Infatti ho deciso che li potrò fare spesso e poi cuocere appena fatti. Una volta preparato l'impasto, fra stendere la sfoglia e tagliarla sulla chitarra mi ci saranno voluti al massimo 15 minuti! Gli ingredienti della sfoglia potranno sembrare strani a molti, ma questo è il modo di preparare la sfoglia per la pasta all'uovo che si usa nella mia terra.
Il condimento l'ho scelto vegetariano, traendo spunto da quello dei ravioli che ho mangiato a Pasqua a casa della mia amica Anna, lei ha usato asparagi e carote, io invece ho sostituito le carote con la zucca che ha reso il tutto più cremoso e ho esaltato i sapori con un trito di scalogno.


INGREDIENTI:
(per la sfoglia)
  • 500 g di semola di grano duro
  • 2 uova intere 
  • un pizzico di sale 
  • acqua tiepida q.b.
(per il condimento)
  • un mazzetto di asparagi
  • 500 g circa di zucca
  • 1 scalogno
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Impastare gli ingredienti per la sfoglia, ottenere un impasto liscio e morbido aggiungendo l'acqua tiepida necessaria. Non posso dare una quantità precisa, perchè dipende dalle condizioni di umidità e temperatura dell'aria e della semola, considerate circa 200 ml, ma è puramente indicativo, possono essere di meno o di più, voi aggiungete l'acqua un po' per volta. 
Mentre l'impasto riposa, preparate il condimento. In una padella mettere l'olio, lo scalogno tritato, la zucca privata della buccia e tagliata a dadini e gli asparagi mondati eliminando la parte più dura e tagliati a pezzetti, lasciando le punte intere. Far rosolare qualche minuto, aggiungere un po' acqua calda, io ho usato quella che stavo scaldando per cuocere la pasta, regolare di sale e far cuocere a fiamma vivace per circa 15 minuti. La zucca deve diventare molto morbida e gli asparagi teneri. 
Mentre cuociono le verdure, prendere l'impasto che avrà riposato a sufficienza, tirare col matterello una sfoglia spessa circa 3 mm, tagliarla in rettangoli che possano andare bene sulla chitarra e quindi aiutandosi col matterello tagliarla ottenendo gli spaghetti. Spolverare gli spaghetti così ottenuti con la farina o la semola e farne dei piccoli nidi che appoggerete sulla spianatoia. 


Questa volta io ho tagliato gli spaghetti con largo anticipo, ma vi ripeto che è tanto veloce farli che basta il tempo che bolle l'acqua per cuocerli per prepararli! 
Non appena bolle l'acqua calare la pasta e farla cuocere qualche minuto, scolarla al dente e versarla nella padella con le verdure che saranno ormai cotte. Saltare tutto insieme per 3 o 4 minuti dopo aver aggiunto nella padella anche il parmigiano grattugiato, la zucca deve essere tanto cotta da aiutare a rendere il tutto molto cremoso. Ricordatevi di conservare un po' di acqua di cottura della pasta che potrebbe servire se gli spaghetti saltati in padella tenderanno a diventare troppo asciutti. Servire con una macinata di pepe se gradito.

Vi voglio anche ricordare la mia prima raccolta, partecipate e mandatemi le vostre ricette!

47 commenti:

  1. che meravigliaaaaaaaaaaaaaaaa! Inserita! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Davvero fruttuoso il tuo soggiorno pasquale!!! hihihi... ora anche il maritino non avrà nulla da ridire! Sei bravissima.
    Un bacio e a presto!

    RispondiElimina
  3. un piatto bono e veloce che fa la sua bella figura anche con ospiti :)

    RispondiElimina
  4. Io la uso da sempre perchè mia nonna è abruzzese e l'abbiamo sempre avuta!! E' un'invenzione fantastica....si fa prestissimo e che bontà la pasta!!! La mia da una parte ha le corde vicine per gli spaghetti e dall'altra ha quelle più larghe per le tagliatelle!! Ciao ciao

    RispondiElimina
  5. devo trovare assolutamente questo attrzzo...adoro gli spaghetti alla chitarra...e con asparagi e zucca devono esssere gustosissimi!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io qui l'avevo trovata, ma in Abruzzo l'ho pagata molto di meno!

      Elimina
  6. mi immagino la bonta'di questo piatto di pasta e soprattutto la freschezza del condimento che esalta la rusticita'di questo piatto.

    RispondiElimina
  7. Con la pasta sei veramente insuperabile ed il condimento è fantastico. Bacioni e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona! Fatto da te che sei una maestra, questo complimento è davvero grande! I primi mi piacciono molto...

      Elimina
  8. stavo per perdermeli...slurp che buoni!

    RispondiElimina
  9. che bella pasta,complimenti per il risultato!!!

    RispondiElimina
  10. bravissima! golosisssimi :)

    RispondiElimina
  11. peccato che qui di zucca non se ne vede più. l'abbinamento è da provare.
    bacioni

    RispondiElimina
  12. Quest'abbinamento autunno-primavera mi ispira assai e con la chitarra mi sento sempre un po' a casa :) Slurp ^_^

    RispondiElimina
  13. sono una golosissima di pasta e questa me la mangerei subito, adesso!

    RispondiElimina
  14. che buoni! la pasta e i lievitati danno sempre tanta soddisfazione! bravaa

    RispondiElimina
  15. Devo farti i miei più sinceri complimenti per questo piatto!!! Delizioso!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao Ale ottimi questi spaghetti alla chitarra e mi piace moltissimo l'idea di abbinare la zucca che è dolce agli asparagi con il leggero sentore amaro! ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se li provi fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  17. davvero invitanti mi ci tufferei..

    RispondiElimina
  18. Luca mi ha detto...belli, ma non sanno di niente!!! ahahahhahahaha
    Mandacene un bel piatto così sentiamo anche il sapore!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca l'Alpinauta, come sarebbe a dire che sono belli e non sanno di niente? Non appena mi passi a tiro vedi che ti faccio! ;-)
      La prossima volta che li faccio vi invito per tempo e venite qui a mangiarli!!! ^_^

      Elimina
  19. A quest'ora me li papperei tutti! Un bacio

    RispondiElimina
  20. adoro la chitarra ma la faccio con la nonna papera ^_^ l'attrezzo pero' mi attira assai !!
    Un gran bel primo piatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho la nonna papera, ma la sfoglia tirata al matterello rimane più ruvida e assorbe di più il condimento! Prova e poi fammi sapere...

      Elimina
  21. Bellissimi i colori di questo piatto che sa di primavera...bacini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ricorda anche l'inverno con la zucca! ;-)

      Elimina
  22. sto rosicando per la chitarra =(............. bellissimi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avessi saputo che la volevi, ne avrei presa una in più e te la spedivo! :-)

      Elimina
  23. A un piatto di pasta come questo non saprei proprio resistere!

    RispondiElimina
  24. che meraviglia, irresistibile la tua pasta. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  25. un piatto semplicemente delizioso!!!

    RispondiElimina
  26. Mi piace sia il formato di pasta che il condimento che hai scelto.

    RispondiElimina
  27. Un abbinamento particolare, da provare!

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...