19 ottobre 2013

RICETTA PANZEROTTI DI PATATE AL FORMAGGIO

Partecipare ai contest non è una cosa che mi faccia fare follie, perchè non mi piace cucinare e preparare qualcosa secondo delle direttive precise. Ma il formaggio le follie me le fa fare e il tema di questo contest offre la possibilità di spaziare a ruota libera. Ed eccomi, allora, a partecipare! Quale piatto migliore di uno dei due tipici street food della mia città? A Bari per strada si mangiano soprattutto focaccia e panzerotti, la mia scelta è caduta su questi ultimi. I panzerotti che propongo, però, non sono i tradizionali panzerotti baresi, ma una versione più briochata con un ripieno di soli formaggi. Ecco, allora, i miei panzerotti di patate al formaggio.


INGREDIENTI:
(per la sfoglia)
  • 500 g di farina 00
  • 500 g di patate lessate e schiacciate calde
  • 50 g di burro fuso
  • 1 uovo intero
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
(per il ripieno)
  • 200 g di Gruyère 
  • 200 g di Sbrinz
  • olio di semi di arachidi per friggere

PREPARAZIONE:

Tagliare a dadini piccolissimi i due formaggi, mischiarli e tenerli da parte in una ciotola.
Lasciar raffreddare le patate dopo averle schiacciate così assorbiranno meno farina e saranno meno appiccicose. Sulla spianatoia mescolare le patate schiacciate con la farina, fare una fontana e al centro mettere il lievito sbriciolato e l'uovo. Iniziare ad impastare  e poi aggiungere il burro fuso e raffreddato e il sale. Continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Non aggiungere acqua, anzi se l'impasto dovesse risultare appiccicoso, aggiungere piano piano altra farina. stendere una sfoglia spessa circa 3 mm, ritagliare con un coppa pasta dei dischi del diametro di circa 10 cm, al centro di ogni disco mettere un cucchiaino abbondante del mix di formaggi e richiudere ogni disco a mezzaluna. Continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti. Coprire i panzerotti con un canovaccio e tenerli al caldo fino a che non saranno lievitati e ben gonfi. Non raddoppieranno di volume, poichè sono pieni, ma li vedrete morbidissimi al tatto e molto gonfi. Friggerli in olio ben caldo, ma non troppo abbondante, fino a doratura, servirà meno di un minuto per parte. Servire bollenti.


A Bari i panzerotti si mangiano per strada avvolti per metà in un pezzo di carta da fritto e bisogna stare molto attenti a non ustionarsi la bocca col ripieno bollente e quasi liquido.

Con questa ricetta partecipo al contest Swiss Cheese Parade del blog "Peperoni e patate" in collaborazione con Formaggi dalla Svizzera.

16 commenti:

  1. Ale è vero quello che scrivi.Partecipare ai contest toglie creatività...non è semplice cucinare a tema ^_^ Però capisco molto bene la "coercizione" indotta dai formaggi.Mi piace la ricetta che hai realizzato.
    In bocca al lupo
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica, il tuo giudizio positivo è importante! Ti leggo spesso e so cosa sei capace di scrivere se qualcosa non ti va giù! ^_^ Ti leggo spesso con molto piacere! Un abbraccio a te

      Elimina
  2. non esattamente light ma ragazza mia che bontà!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, ogni tanto si può sgarrare...il peccato va fatto per bene! :)

      Elimina
  3. Che bontàaaaaaaaa!!! Svengo solo a vederli :-) da provare!!

    RispondiElimina
  4. prima li mangio e dopo svengo !

    RispondiElimina
  5. veramente golosi, è difficile resistere alla tentazione!!!

    RispondiElimina
  6. che gola mi fanno questi panzerotti! UN abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i panzerotti sono sempre buoni!

      Elimina
  7. Adoro i panzerotti! Brava!

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...