27 gennaio 2014

PLUMCAKE AI MIRTILLI NERI

I frutti di bosco mi piacciono tantissimo e da quando ho scoperto quelli disidratati, li uso spesso. Sono molto comodi, basta ammollarli per circa 10 minuti e poi si possono aggiungere tranquillamente nell'impasto dei dolci. Il plumcake ai mirtilli neri che ho preparato è semplicissimo e leggero, poichè non ha burro nell'impasto e non ho dovuto neppure imburrare lo stampo, perchè ho usato lo stampo di carta per plumcake Vica
Più pratico di così!


INGREDIENTI:
  • 2 uova intere
  • 100 g di zucchero semolato
  • 160 g di farina 00
  • 100 g di olio di semi di girasole
  • 55 g di latte 
  • 1 cucchiaino di cremore di tartaro 
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di mirtilli neri disidratati
(in alternativa al cremore di tartaro e bicarbonato si può usare 1/2 bustina di lievito per dolci)


PREPARAZIONE:

Ammollare i mirtilli in acqua tiepida per circa 10 minuti. Montare le uova con lo zucchero fino a quando diventano spumose e chiare. Aggiungere ora la farina, il cremore di tartaro e il bicarbonato, setacciati insieme, un po' per volta. Aggiungere anche l'olio e il latte poco per volta. Quando il composto è omogeneo aggiungere i mirtilli ammollati ben sgocciolati. Versare nello stampo di carta e infornare a 200° per circa 35 minuti. Fare la prova stecchino prima di sfornare. Il plumcake si può tranquillamente conservare per qualche nel suo stampo di carta avvolto con un canovaccio.

26 commenti:

  1. Una vera e propria bontà, con questi mirtilli neri! Complimenti, invoglia tantissimo ad averne una fetta!! :D Un bacione!

    RispondiElimina
  2. sai che uso anch'io quelli disidratati, mi trovo benissimo come te e poi basta guardare il risultato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono comodissimi e da quando li ho scoperti li uso sempre!

      Elimina
  3. Mi piace molto questa ricetta, davvero deliziosa!

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. certo Mimmo, ma trovo che abbia un gusto troppo forte che predomina sul resto del gusto!

      Elimina
  5. Ciao Alessandra , anch'io uso spesso i mirtilli disatrati sono molto versatili in cucina . Favoloso il tuo plum cake. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da me in Puglia i mirtilli freschi sono difficili da trovare! quelli disidratati sono un'ottima alternativa!

      Elimina
  6. Ottima idea i frutti di bosco disidratati, non li uso mai, ma sono comodissimi. Che delizia il tuo cake. Un bacio

    RispondiElimina
  7. Beh... i frutti di bosco mi piacciono molto. :)
    Ma l'idea che è senza burro, mi piace di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da brava meridionale cerco sempre di sostituire il burro con l'olio!

      Elimina
  8. Questo dolce mi piace tantissimoooooo!!SLURPPPPPPPPP

    RispondiElimina
  9. ha un aspetto magnifico e i mirtilli son ben distribuiti, non tutti sul fondo !Buona settimana cara, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mirtilli ammollati sono come la frutta infarinata, non cade sul fondo, ma rimane ben distribuita!

      Elimina
  10. che favola io adoro i plumcake fruttosi e ho una passione per i mirtilli. prendo nota Ale

    RispondiElimina
  11. non avevo mai pensato ai mirtilli disidratati, ottima idea e il tuo plumacke invoglia!!!! Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la prima volta ci ho pensato usando l'uvetta...ho pensato che se quella si poteva usare reidratandola, perchè no pure altri tipi di frutta?

      Elimina
  12. questo cake sarebbe perfetto per la mia colazione! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io lo mangio quando ne ho voglia! ;)

      Elimina
  13. Un dolce semplice che sa di buono! Mi fai venire voglia di mettere le mani in pasta ;)

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...