16 ottobre 2015

RICETTA MARITOZZI

I maritozzi sono una cosa legata ai miei ricordi di infanzia. Quando mi davano di merenda il maritozzo io ero felicissima e la prima cosa che facevo era dare una leccata allo zucchero in superficie. Il sapore di pane leggermente dolce con quella crosta zuccherosa credo sia davvero una delle cose più buone di cui godere non solo a colazione o a merenda, se non ci si vuole fare troppo male ingurgitando tantissime calorie!
Allora quale pane migliore del maritozzo per celebrare anche quest'anno il World Bread Day insieme a Zorra che raccoglie tutte le ricette e tanti altri blogger sparsi in tutto il mondo?

MARITOZZI

INGREDIENTI:

  • 250 g di farina 00
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo per spennellare
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato + quello per la superficie
  • 15 g di lievito di birra
  • 30 g di burro fuso
  • 100 ml di latte tiepido + quello per spennellare
  • 1 pizzico di sale
PREPARAZIONE:

Versare nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. Aggiungere un po' di latte e iniziare ad impastare. Aggiungere ora il burro fuso freddo e subito dopo l'uovo. Continuare ad impastare, aggiungere il resto del latte e lavorare fino a che l'impasto non incordi. Non avendo la planetaria l'impasto si può fare tranquillamente pure a mano.
Mettere in una ciotola coperta da pellicola e far lievitare fino al raddoppio.
Riprendere l'impasto e iniziare a farne dei salamini lunghi e dello spessore di circa 1 cm. Tagliare dei pezzi lunghi circa 15 cm e unendone tre per volta formare delle treccine. 
Sistemarli in una teglia ricoperta di carta forno e far lievitare i maritozzi così formati fino al raddoppio coperti da pellicola.
Spennellare la superficie dei maritozzi con il tuorlo mescolato con un po' di latte, Cospargere abbondantemente con lo zucchero semolato e informare a 200° per circa 20 - 30 minuti. I maritozzi, per essere cotti, devono essere ben dorati in superficie. 
Consumarli possibilmente in giornata, poichè, come tutti i lievitati, danno il loro meglio entro poche ore dalla cottura.


12 commenti:

  1. non li ho mai mangiati , che carini che sono !

    RispondiElimina
  2. Ma che belli, mi segno la ricetta!

    RispondiElimina
  3. per un attimo ho pensato ai maritozzi con la panna e invece no, squisiti!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Devono essere ottimi, come i maritozzi che si fanno a Roma.

    RispondiElimina
  5. Non li conoscevo, ho sempre mangiato quelli romani ma la tua ricetta è veramente invitante!

    RispondiElimina
  6. non li conoscevo nemmeno io, ma devono essere strepitosi, segnati nella lunghissima lista di ricetta da fare
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Oh mamma mia che splendore!!!! Io me li immagino ricoperti di panna montata, che golosa! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Questi non sono maritozzi, sono un'opera d'arte!!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Alessandra,
    ricordavo i maritozzi solo per nome ma ora che hai postato questa buonissima ricetta provero' a farli :)
    Ho pensato di aggiungermi ai tuoi followers e spero vorrai ricambiare per cui ti lascio il link del mio blog, basta che clicchi su ''join this site'' grazie!!
    That’s amore

    RispondiElimina
  10. mi piacciono tantissimo e la ricetta sicuramente mi tornerà utile, un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia , questa me la segno subito . Un abbraccio, buon fine settimana , Daniela.

    RispondiElimina
  12. I can see how these cute buns can one make happy!

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...