1 giugno 2016

LA TORTINA CHE SI CREDEVA MUFFIN

La tortina che si credeva muffin in realtà è figlia della ciambella alla ricotta di Ilaria. Vedevo tante amiche che preparavano questa ciambella, ma un po' per pigrizia e un po' non so bene per cos'altro, non l'avevo ancora fatta.
Io, poi, una ciambella alla ricotta l'avevo già fatta.
Un giorno, poi, l'ho preparata e non ho fatto in tempo neppure a fotografarla che in casa me l'hanno tagliata e mangiata. Da quella volta l'ho rifatta più volte e per fare in modo che ci fosse una misura nella porzione ho pensato di farla nello stampo da muffin (per me Pavoni) in cui ho sistemato dei pirottini di carta.
Ebbene, il risultato è quello che vedete. Io pensavo di vedere delle tortine con la superficie piatta o appena bombata e invece sono letteralmente esplose come i muffin. Hanno fatto una cupoletta degna dei migliori muffin, perciò l'ho ho chiamata la tortina che si credeva muffin.
Vi assicuro che dei muffin non ha davvero nulla come procedimento, ma il risultato è stato questo e devo dire, che non mi è dispiaciuto affatto.
Ma veniamo alla ricetta, credo che ormai sarete tutti curiosi.

muffin_ciambella_dolce

INGREDIENTI:
  • 4 uova intere
  • 200 g di zucchero semolato
  • 200 g di ricotta (io di bufala)
  • 250 g di farina 00
  • 125 g di burro 
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 g circa di gocce di cioccolato
  • zucchero granellato q.b.
  • vaniglia bourbon in polvere q.b. (mia aggiunta)
PREPARAZIONE:

Ho montato nella planetaria le uova con lo zucchero fino a quando sono diventate chiare e spumose. 
Ho aggiunto quindi la ricotta ben sgocciolata e ho continuato a montare. 
Dopo ho aggiunto il burro fuso e fatto raffreddare e la vaniglia.
Infine ho aggiunto la farina ed il lievito setacciati insieme.
Ho tolto la ciotola dalla planetaria e ho unito anche le gocce di cioccolato all'impasto con una spatola per evitare che il composto si smontasse.
Poi ho riempito fino all'orlo i pirottini messi nello stampo da muffin.
Ho cosparso la superficie con lo zucchero granellato e ho cotto in forno caldo a 200° per circa 15 - 16 minuti. 
Vale sempre la prova stecchino.

Nota: se non avete la planetaria vanno bene anche le fruste elettriche o la frusta a mano.


7 commenti:

  1. Grazie Alessandra!!

    RispondiElimina
  2. che carina , da addentare subito !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici? Mi fa piacere detto da una che cerca di stare a dieta!

      Elimina
  3. Ma che belle Ale. Da riproporre senza dubbio. Senti ,ma la ricotta di bufala com'è? Sono tentata sempre di prenderla ma poi la lascio sempre li..
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace molto, è più compatta di quella vaccina. Conta che io la compro fresca dal caseificio all'angolo di casa. Anche la ricotta vaccina va benissimo, io la uso in alternativa.

      Elimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...