7 luglio 2014

TRECCIA RUSSA SALATA CON SALAME DI BRIANZA DOP

Eccomi a proporvi un pane, un rustico, chiamatelo un po' come volete, molto saporito, perchè condito col pecorino romano e il Salame di Brianza. Noi, a casa, lo abbiamo mangiato da solo o per accompagnare un bel piatto di verdura. Anche con  un bel piatto di insalata diventa un piatto unico saporito e diverso.
Insomma ... ampio spazio alla fantasia. E' anche l'ideale se volete portare in tavola un pane coreografico che colpisca l'attenzione dei commensali.
Non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo alla ricetta.


INGREDIENTI:
  • 200 g di semola
  • 100 g di farina 0
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 220 g circa di acqua tiepida ( potrà servirne di più o di meno)
  • qualche cucchiaio di pecorino romano grattugiato
  • 250 g circa di Salame di Brianza DOP

PREPARAZIONE:

Setacciare insieme semola e farina, fare una fontana sulla spianatoia, mettere al centro il lievito di birra sbriciolato  e il sale da un lato, lontano dal lievito per evitare di rallentare la lievitazione. Iniziare ad aggiungere l'acqua tiepida un po' alla volta e impastare fino ad ottenere un panetto liscio, molto morbido e molto elastico. Se si usa la planetaria impastare fino ad incordare. Lasciare lievitare fino al raddoppio e più. I tempi dipendono anche dalla temperatura della giornata.
Quando l'impasto è lievitato, stenderlo in un rettangolo lungo il doppio della larghezza e dello spessore di circa mezzo centimetro.

Cospargere la superficie di pecorino romano grattugiato e di Salame di Brianza DOP tagliato a cubettini. Arrotolare stretto ottenendo un rotolo molto lungo. Tagliare da un'estremità un pezzo lungo circa 6 cm e tenerlo da parte. Tagliare ora il rotolo a metà nel senso della lunghezza lasciando un'estremità intera per circa 6 cm. Rivoltare l'estremità intera verso il basso fino a farla arrivare fra le due metà tagliate del rotolo in modo che in alto si veda la parte arrotolata. Intrecciare ora le due metà a torcione, stando attenti a fra rimanere parte tagliata verso l'alto, fino a lasciare solo le estremità libere per circa 5 cm. Posizionare la parte di rotolo tenuta da parte al centro e richiudere le due estremità del torcione intorno sigillandole bene. Mi rendo conto che spiegato a parole sembra un po' difficile, basta guardare la foto della treccia finita per capire come procedere. Mi dispiace non aver fatto foto passo passo, mi sono lasciata prendere la mano dal voler finire la treccia e chiuderla, ma in rete trovate delle foto e dei video chiarissimi su come procedere. 
Appoggiare la treccia in una teglia foderata di carta forno, coprire con la pellicola e far riposare per circa 30 minuti. Togliere la pellicola e infornare a 220° per circa 35 minuti. La superficie deve essere dorata. Si può mangiare tiepida o fredda.

18 commenti:

  1. che meraviglia la tua treccia salata con il salame di Brianza Dop. Una fettina la prendo molto volentieri. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed io te la dò molto volentieri!

      Elimina
  2. Risposte
    1. tutta forse è un po' tanta! :D

      Elimina
  3. Adoro le trecce lievitate salate! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ideali per la merenda e i buffet, ma anche come cena!

      Elimina
  4. stupenda, è la prima volta che la vedo in versione salata e mi tenta ancora di più della dolce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non l'ho mai fatta dolce?

      Elimina
  5. devo dire che questa treccia mi lascia proprio a bocca aperta. La copio subito! baci
    http://eilbasilico.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poi fammi sapere come l'hai trovata!

      Elimina
  6. non la conoscevo in versione salata, ma è proprio golosa. Complimenti.

    RispondiElimina
  7. l'abbinamento sta benissimo,complimenti!

    RispondiElimina
  8. Bella tua versione salata, penso sia davvero gustosa nonostante non sono una vera amante del salame!!!

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...