13 novembre 2018

ZUCCHETTE DOLCI

Zucchette dolci
Quest'anno pure io ho voluto cimentarmi in una preparazione che avesse la forma della zucca.
Mi direte magari che avrei potuto pensarci qualche giorno prima del 31 ottobre, giorno in cui per tradizione importata dagli States, si festeggia Halloween.
Per chi non sapesse bene cosa è Halloween e la sua origine può trovare tutto sul web. Il mio blog certo non è il posto più adatto.
Bene, chi mi conosce bene sa che io non sopporto molto le feste importate e quindi non avrei mai voluto che si pensasse che avessi preparato questi dolcini per festeggiare Halloween.
Lo stampo in silicone a forma di piccole zucche (Pavoni) mi piaceva davvero tanto e la zucca mi piace in tutte le sue preparazioni. 
Niente di più facile che provare a fare dei dolcini che nell'impasto avevano appunto la zucca, quindi zucca dentro e fuori.
Ho cercato di partire da un impasto tipico da muffin e ho cercato di adattarlo a questi dolcini. Volevo una consistenza corposa e fortunatamente ci sono riuscita.
Ho potuto accertare che si mantengono morbide e umide per un paio di giorni sotto una campana per dolci.
Ora vi spiego come ho fatto.

zucca_dolce_pasticcini

INGREDIENTI:
  • 100 g di farina 00
  • 130 g di zucca cotta e schiacciata

25 ottobre 2018

PASTA CON ZUCCA E FAGIOLI

Pasta con zucca e fagioli
Qui da me in Puglia è solo da qualche anno che si sta diffondendo il consumo della zucca che io comunque adoro da tantissimo tempo. Per tradizione il consumo della zucca è più delle regioni settentrionali.
La mangerei preparata in qualunque modo e cerco sempre nuovi modi per consumarla.
Qui a casa in assoluto il gradimento più alto lo hanno i tortelli di zucca.
Tra i vari condimenti possibili noi preferiamo sempre i tortelli burro e salvia.
Diciamolo francamente, per preparare i tortelli di zucca ci vuole un bel po' di tempo per cui spesso la uso da sola o unita ad altri ingredienti per preparare un buon piatto di pasta.
Allora perchè non provarla anche con i legumi?
Avevo voglia di un buon piatto di pasta e fagioli e un pezzetto di zucca in frigo da consumare e come tante altre volte ho preso tutto e ho combinato un piatto.
Il sapore della zucca dolciastro si è sposato davvero molto bene con i fagioli cannellini e l'olio santo che per noi pugliesi è d'obbligo sui legumi.
Cos'è l'olio santo? Leggete qui e capirete.
Senza continuare a chiacchierare vi spiego come ho preparato la pasta con zucca e fagioli.

Dimenticavo: oggi è il World Pasta Day e con questo piatto do il mio contributo a questa celebrazione.

legumi_saporiti_pasta_piccante

INGREDIENTI:
  • 250 g di pasta tipo maltagliati (potete usare la vostra pasta preferita)
  • 300 g di fagioli cannellini già cotti

16 ottobre 2018

PUCCE ALLE OLIVE

Pucce alle olive
Come ormai faccio da diversi anni anche quest'anno non potevo mancare all'invito di Zorra.
E' diventata una piacevole abitudine partecipare al World Bread Day.
Io sono anni che faccio il pane in casa utilizzando il lievito madre solido e solo da pochi mesi mi sono convertita al licoli.
Me lo dicevano tutti che se provavo il licoli non sarei tornata indietro e devo dire che effettivamente panificare con il licoli dà una soddisfazione incredibile. L'impasto quasi esplode in lievitazione.
A me piace fare il pane in casa. L'odore del pane in cottura ha un che di miracoloso ogni volta, è profumo di casa, di intimità, di focolare domestico.
Dona sensazioni incredibili che nient'altro può dare.
Come ogni anno l'indecisione su che pane presentare oggi c'è stata come pure i tentativi di pani molto particolari.
Uno dei pani con cuio ho partecipato e a cui sono più affezionata è questo qui.
Vabbè, lasciamo perdere alcuni risultati. 😂😂😂
Alla fine ho scelto le pucce con le olive, un pane tipico salentino che a me piace davvero molto.
Originariamente si preparava per l'Immacolata, ora si prepara tutto l'anno.
E' un pane con lievito madre e di sola semola semplice da fare e molto buono da mangiare.
Vi spiego subito come ho preparato le pucce alle olive con cui dò il mio contributo al World Bread Day 2018.
Una nota è doverosa.
 Le olive celline che tipicamente si usano per le pucce si usano col nocciolo.
Alcuni le mettono snocciolate, ma non è più la stessa cosa. Data la difficile reperibilità di queste olive lontano dal Salento, potete adattarvi ad usare olive nere di altro tipo purchè piccole, ma ovviamente il sapore sarà diverso.
La mia ricetta è con il licoli, ma voi potete usare il lievito di birra e chiaramente cambieranno i tempi di lievitazione.
Io ho impastato con la planetaria, a mano è possibile, ma molto faticoso perchè bisogna raggiungere l'incordatura.

pane_tipico_salentino

INGREDIENTI:
  • 500 g di semola rimacinata
  • 150 g di licoli rinfrescato la sera prima e usato al mattino (in alternativa 5 g di lievito di birra fresco)