30 maggio 2017

FRISELLE MULTICEREALI CON SEMI

Le friselle multicereali con semi sono state un esperimento riuscitissimo. 
Ero molto scettica, lo confesso, quando ho iniziato a prepararle. Temevo che la farina usata non fosse adatta e che il sapore delle friselle ne potesse risultare appesantito. 
Mi sbagliavo e di grosso. Ho ottenuto delle friselle leggerissime e dal sapore ottimo con la nota scrocchiarella dei semi contenuti nella farina insieme al lievito madre. 
Velocissime da preparare, sono lievitate in poco tempo senza aggiunta di ulteriore lievito da parte mia.
In precedenza ho provato altre friselle con farine diverse, le ricette le trovate qui e qui.
Io ho usato la planetaria, ma l'impasto si può fare tranquillamente a mano, ci vorrà solo un po' più di tempo.
Per la cottura ci vuole sempre pazienza, i tempi sono necessariamente un po' lunghi per la doppia cottura.
Vi dico subito come ho fatto.

pane_croccante_pomodori_olio

INGREDIENTI:
PREPARAZIONE:
Ho messo tutti gli ingredienti, tranne l'acqua, nella ciotola della planetaria. Con la foglia ho impastato a velocità 2 aggiungendo un po' di acqua alla volta. 
L'impasto deve risultare morbido, ma non appiccicoso. Regolatevi per la quantità di acqua. Potrebbe servire un po' di più o un po' di meno. Serviranno circa 15 minuti.
Quando l'impasto era quasi pronto, ho alzato la velocità della planetaria al massimo per un minuto.
Ho sostituito la foglia con il gancio e ho impastato a velocità media fino ad incordatura, mi sono serviti circa 10 minuti. Ho alzato quindi la velocità al massimo per un minuto.
Ho tolto la ciotola dalla planetaria, ho coperto con la pellicola e ho fatto lievitare fino al raddoppio, circa 2 ore.
Ho quindi ripreso l'impasto e ho preparato dei salsicciotti del diametro di circa 2 cm e lunghi circa 12 cm che ho chiuso ad anello per creare le friselle.
Le ho sistemati in due teglie antiaderenti ben distanziate tra loro, le ho coperti con canovacci puliti e ho messo le teglie nel forno con la lucina accesa a lievitare per un'altra ora.
Ho tolto le teglie dal forno, ho fatto riscaldare il forno a 220° e ho quindi infornato le friselle per 15 minuti. Le friselle devono appena indurirsi in superficie, ma dentro devono rimanere morbide per essere tagliate agevolmente.
Le ho fatte raffreddare per 5 minuti e poi le ho tagliate a metà ottenendo da ognuna due mezze ciambelle. Le potete tagliare in modo classico con un pezzo di spago da cucina oppure più praticamente con un coltello a seghetto. Se usate lo spago da cucina la superficie della friselle risulterà più ruvido.
Ho infornato per la seconda volta a 200° per circa un'ora capovolgendo le friselle a metà cottura.
Sono pronte quando avranno assunto un bel colore dorato e saranno perfettamente croccanti e asciutte. 
Le ho lasciate raffreddare tutta la notte e il giorno dopo le ho chiuse in un sacchetto di plastica. 
Chiuse così possono durare anche un mese, ma a me finiscono sempre molto prima.
Prima di condirle come preferite le dovete bagnare leggermente immergendole per qualche istante in una ciotola, poi spazio alla fantasia. Il condimento tradizionale è con olio evo, pomodorini, sale e origano.

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...