13 aprile 2021

PANINI ALL'OLIO MISTO SEMOLA E FARINA

Panini all'olio misto semola e farina
Questi panini li ho provati per caso.
Una mattina chiamai la mi amica Giovanna D. per chiederle come facesse lei le pagnotte di pane, perchè è senz'altro molto più esperta di me. Io faccio ormai da tanto tempo le ciabatte e le ciabattine e le pagnotte molto poco per non dire praticamente mai. Chiacchierando lei mi disse che le stava capitando di fare dei filoni che a casa sua piacevano molto. La ricetta l'aveva presa dal video di Tiziana Mani In Pasta e in effetti mi sembrava molto semplice da preparare.
La prima volta che ho provato la ricetta non sono riuscita a fare una foto decente, ho fatto solo 3 baguette e le abbiamo finite in una serata.
La seconda volta che ho fatto questo impasto mi sono sfiziata e ho preparato dei piccoli panini all'olio da circa 40 g l'uno perchè avevo un'idea che mi frullava in testa, ma questa è un'altra storia che conoscerete a breve.
Vabbè, la forma poco importa, vi garantisco però che qualunque sia la forma del pane fatto con questo impasto è come una droga, non puoi smettere di mangiarlo.
Nella ricetta originale viene usata solo farina e miele al posto del malto d'orzo. Io ho anche ridotto la quantità di lievito di birra allungando un po' i tempi di lievitazione.

panini_all_olio

INGREDIENTI:
  • 300 g di farina 0
  • 300 g di semola rimacinata
  • 10 g di lievito di birra
  • 30 ml (27 g) di olio evo
  • 350 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di malto d'orzo per panificazione
  • 12 g di sale
interno_panini_all_olio

PREPARAZIONE:
Ho messo tutti gli ingredienti tranne il sale e l'acqua nella planetaria con la frusta a foglia e piano piano ho aggiunto l'acqua impastando a velocità media.
Quando ho aggiunto oltre metà dell'acqua ho unito il sale e ho continuato ad impastare fino ad incordare. Ho lasciato l'impasto ottenuto nella ciotola coperta da pellicola per circa un'ora. Ho tagliato dei pezzetti da circa 40 g l'uno, ho fatto alcune pieghe, ho pirlato e appoggiato su un canovaccio. Ho coperto con un altro canovaccio e ho fatto lievitare fino a quasi il raddoppio, circa 2 ore.
Ho specificato fino quasi al raddoppio perchè il pane va sempre infornato prima che raggiunga il raddoppio di volume in modo da poter sviluppare meglio durante la cottura.
Ho infornato 200° ventilato per circa 15 - 20 minuti. i panini devo risultare dorati a fine cottura.
Chiaramente se la pezzatura è maggiore ci vorrà un po' di più per la cottura.

2 commenti:

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!