1 marzo 2018

CUPOLA ALLA CREMA DIPLOMATICA

Cupola alla crema diplomatica
Se fosse per me sarebbe sempre il periodo della pasta, ma non disdegno neppure i dolci da brava golosa.
Questa cupola alla crema diplomatica non vuole assolutamente competere con i dolci di pasticceria. E' semplicemente dovuto al gusto di provare a stupire la mia famiglia con un dolce coreografico, ma soprattutto goloso.
Confesso che l'aspetto non è quello che mi ero prefissata, e qui viene fuori il mio essere semplicemente un'amatrice dei dolci, anzi se qualcuno mi può dare consigli per una migliore riuscita ne sarei felice.
La glassa a specchio sarebbe dovuta essere bella lucida e liscia, ma io non mi sono documentata prima su come ottenere quel risultato tenuto conto del pan di spagna bagnato che formava la cupola e che ha assorbito parte della glassa. 
Sarebbe stata meglio forse una ganache al cioccolato.
Questo è un mio difetto, quando mi metto a fare una cosa corro più del dovuto e poi faccio un po' di pasticci, come è successo la prima volta che ho provato a fare il profiterol al cioccolato fondente di Paola Lazzari.
Il risultato non sarà stato bellissimo dal punto di vista estetico, ma il sapore era ottimo e ci è piaciuto tantissimo.
La preparazione potrebbe sembrare complicata, ma lo è solo in apparenza, ve lo garantisco perchè io non ho mica tanta pazienza, è solo un po' lunga.
Le quantità sono indicative, tutto dipende dalla dimensione della ciotola, la mia è di 20 cm di diametro.

zuccotto_dolce_cioccolato

INGREDIENTI:
  • 2 dischi di pan di spagna
  • 1/2 litro di crema pasticciera
  • 1/2 litro di panna fresca
  • un bicchierino di liquore a piacere (Strega o rhum)
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 100 g di gocce di cioccolato fondente Cocoa Tree Club
  • 100 g di gocce di cioccolato al latte Cocoa Tree Club
  • 20 g di glucosio
  • 70 g di latte intero
morbido_crema_chantilly_alla_italiana

PREPARAZIONE:
Come prima cosa ho montato la panna aggiungendo lo zucchero a velo solo quando era già quasi perfettamente montata, l'ho poi aggiunta alla crema pasticciera, che avevo messo in una ciotola, mescolando con una spatola con movimenti dal basso verso l'alto per preparare la crema diplomatica, detta anche crema chantilly all'italiana. Alla fine ho aggiunto le gocce di cioccolato al latte e mescolato un altro po'.
Ho preparato, quindi, la bagna per il pan di spagna.
Ho diluito il liquore in un bicchiere di acqua.
A questo punto ho assemblato la cupola.
Ho appoggiato la ciotola capovolta su un disco di pan di spagna per ritagliare il cerchio che servirà per chiudere la cupola e la restante parte l'ho tenuta da parte.
Ho foderato all'interno una ciotola di vetro con la pellicola trasparente.
Ho tagliato l'altro disco di pan di spagna a strisce larghe circa 5 cm e ho foderato completamente la ciotola pressandolo bene con le mani per evitare di lasciare spazi vuoti.
Ho bagnato leggermente il pan di spagna con la soluzione di liquore e poi ho versato metà della  crema nella ciotola. Ho livellato la crema e ho coperto completamente lo strato di crema con il pan di spagna che avevo tenuto da parte dopo aver tagliato il cerchio di chiusura e successivamente l'ho bagnato leggermente con la soluzione di liquore.
Ho, quindi, versato la restante crema e ho coperto col disco di pan di spagna che avevo ritagliato bagnando anch'esso.
Ho richiuso bene la pellicola sul disco di pan di spagna e ho messo in frigo per una notte.
Il giorno dopo ho preparato la glassa al cioccolato.
Ho messo il latte e il glucosio in un pentolino e ho sciolto tutto bene. Ho poi aggiunto le gocce di cioccolato fondente e l'ho fatto sciogliere a fiamma bassissima fino ad avere una glassa perfettamente liscia.
Ho lasciato raffreddare la glassa per un po' dopo aver coperto il pentolino con della pellicola.
Intanto ho ripreso la ciotola dal frigo, ho aperto la pellicola di chiusura, ho appoggiato sopra un piatto da dolce e ho capovolto facendo attenzione a lasciare il piatto ben appoggiato alla ciotola.
Ho sfilato la ciotola e, con delicatezza, ho anche tolto la pellicola trasparente.

zuccotto_pan_di_spagna_crema

Ho quindi versato la glassa al cioccolato leggermente raffreddata, e quindi un po' più densa, sul centro cupola facendo in modo che scendesse in modo uniforme su tutta la superficie.
Volendo fare i perfettini, prima di rovesciare la cupola sul piatto si può appoggiare un disco di cartone da dolce grande quanto la ciotola e glassare appoggiando il dolce su una gratella per far scendere sotto la gratella la glassa in eccesso. Io non l'ho fatto perchè non mi sono ricordata di procurarmi il cerchio di cartone della misura che mi serviva.
Ho messo in frigo per un paio di ore prima di servire.
Cioccolato fornito a titolo gratuito da Cocoa Tree Club

9 commenti:

  1. Questa cupola alla crema diplomatica è una vera delizia, non sai cosa darei per poterne assaggiare una fettina . Complimenti cara . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  2. non posso darti consigli perchè non sono esperta in dolci ma una fetta la mangerei volentieri !

    RispondiElimina
  3. Sulla bontà non ci sono dubbi, che secondo me, è quello che conta!

    RispondiElimina
  4. un tripudio di golosità, cercherò quello stampo per fare questo dolce! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Sarà che non ti è venuta come avevi previsto, ma a me pare un capolavoro!

    RispondiElimina
  6. Wow! Ha un aspetto delizioso!

    RispondiElimina
  7. L'ho vista ioeri su facebook questa bella cupola e l'ho trovata irresistibile! Il dolce perfetto per la domenica! Io la glassa a specchio ma nemmeno ci provo, per me sta anni luce lontana :) Un bacio

    RispondiElimina
  8. Alessandra è una cupola irresistibile, non penso che sarà durata molto. A volte siamo noi che siamo troppo severe con noi stesse, un bacione!!!

    RispondiElimina
  9. Un dolce dalle grandi occasioni in cucina

    RispondiElimina

Lasciami il tuo parere, mi farà piacere sapere cosa pensi ...
Chiedi pure quello che vuoi e sarò felicissima di risponderti!

Condividi